Pastello

La tecnica del pastello è l'uso di pigmenti puri di colori, tenuti insieme da un leggero collante nella forma di piccoli cilindri.

La differenza tra il pastello e le altre tecniche pittoriche (acquerello, tempera, oli etc.) consiste nell'uso di questo direttamente con le mani e non veicolato da pennelli, spatole e quant'altro. Si può lavorare con questa tecnica su tela, carta intelata e carte particolari atte a trattenere il colore in modo tale da poter sovrapporre di continuo velature di colore (pigmento puro) debitamente fissate tra un passaggio e l'altro. Di solito viene considerata una tecnica grafica, ma sicuramente è anche una vera tecnica pittorica che richiede grande conoscenza dei colori e delle proprietà intrinseche dei pigmenti.

Stefano Camaiti dopo una conoscenza data da oltre 40 anni di esercizio nelle varie discipline, è arrivato ad uno straordinario controllo di questo mezzo pittorico. Il Camaiti tratta con il pastello molti soggetti, dal ritratto alla composizione fino ad eccellere in modo poetico e vibrante nella resa paesaggistica del territorio, tramite effetti di movimento e trasparenze pittoriche estremamente raffinate, vellutate e leggere nella resa dei motivi trattati.

Vedi: Stefano Camaiti e l'interessante progetto internazionale di Paolo Sabbatini. "Carte da Gioco d'Artista".pdf